CINEMA e AMBIENTE

Piazza Indipendenza – San Donà di Piave
dal 29 maggio al 6 giugno 2021

TerrEvolute e CinemAmbiente

Rassegna cinematografica in collaborazione con il Festival CinemAmbiente

San Donà di Piave (VE), Piazza Indipendenza, ore 21:00

The Great Green Wall – di Jared P. Scott
The Human Element – di Matthew Testa
Amussu – di Nadir Bouhmouch
Rebuilding Paradise – di Ron Howard

The Great Green Wall (Il grande muro verde)

di Jared P. Scott – Documentario Regno Unito 2019 – 92′

Sabato 29 maggio 2021

Nella vasta fascia dell’Africa sub-sahariana, dove gli effetti della crisi climatica aggravano ulteriormente una situazione di per sé già critica, si sta realizzando uno degli sforzi più ambiziosi dell’umanità: la creazione della Grande Muraglia Verde. Si tratta della più estesa struttura organica del Pianeta, destinata, al suo completamento previsto per il 2030, a superare per dimensioni la Grande Barriera Corallina australiana. Attraverso lo sguardo della cantante e attivista maliana Inna Modja, siamo condotti in un viaggio visivamente e musicalmente sbalorditivo. In uno scenario di gravi conflitti e carestie, i benefici del progetto si fanno sempre più concreti, testimoniando la storia di un fiorente movimento panafricano che porta speranza a milioni di persone.

Il regista: Jared P. Scott
Socio fondatore della PF Pictures, scrive e dirige numerosi documentari tra cui Distruption (2014) sulla marcia globale per il clima tenutasi a New York nel settembre 2014, Requiem for the American Dream (2015), ultima lunga intervista a Noam Chomsky,  The Age of Consequences(2016) presentato alla 20^ edizione di CinemAmbientee The Great Green Wall (2019).

Trailer:

PRENOTA

The Human Element (L’elemento umano)

di Matthew Testa – USA 2018 – 80′

Domenica 30 maggio 2021

Il film segue il fotografo James Balog, tra le principali voci dell’ambientalismo mondiale, mentre documenta alcuni fenomeni emblematici dei crescenti cambiamenti climatici. Per raggiungere il suo obiettivo, Balog prende in considerazione i quattro elementi vitali – Terra, Acqua, Aria, Fuoco – cercando di cogliere il loro alterarsi dovuto alle attività umane.Un viaggio negli Stati Uniti che lo vede testimone del passaggio di uragani devastanti, di un villaggio di pescatori minacciato dall’aumento del livello del mare, dell’esaurirsi della nostra riserva d’aria, dei rovinosi incendi in California e di una comunità di minatori disoccupati alla ricerca di nuove speranze. Tuttavia, con fiducia, Balog mette a disposizione la sua arte per favorire il recupero della relazione imprescindibile fra la Natura e il quinto fondamentale elemento: l’umanità.

Il regista:  Matthew Testa
Matthew Testa, dopo gli studi all’American Film Institute, lavora come autore, regista e produttore anche in ambito televisivo per emittenti come PBS, National Geographic, Animal Planet. Realizza brevi documentari per organizzazioni ambientaliste no-profit e, tra gli altri, Whale Wars (2008), The Buffalo War (2009), vincitore di numerosi premi internazionali, Vlogumentary (2016) e la serie Murder Mountain (2018).

Trailer:

PRENOTA

Amussu

di Nadir Bouhmouch – Documentario Marocco/Qatar 2019 – 99′

Lunedì 31 maggio 2021

A poca distanza dal villaggio di Imider, nel Marocco sud-orientale, è situata la più grande miniera d’argento del continente africano, la cui attività ha causato il progressivo esaurimento delle falde acquifere circostanti. Minacciata dalla conseguente desertificazione della regione, la Comunità Amazigh nell’estate 2011 ha intrapreso un’azione di protesta, recuperando una condotta che deviava l’acqua alla miniera. Il presidio costituito allora, malgrado i soprusi da parte dell’azienda mineraria e delle autorità locali, oggi si è trasformato nel “Mouvement sur la Route 96”, raccolto in una sorta di piccolo villaggio alimentato ad energia solare. La resistenza pacifica è cresciuta e continua con tutti i mezzi possibili: canti, assemblee settimanali, una macchina da presa, festival cinematografici e creatività senza limiti.

Il regista: Nadir Bouhmouch
Fotografo, cineasta e produttore, esordisce con il web-doc My Makhzen & Me (2011) sulla rivolta in Marocco del febbraio 2011. Seguono il corto Timnadin N Rif (2017), e la serie web Paradis de la Terre (2017). Attento alle tematiche ambientali e ai diritti delle minoranze del Marocco, realizza reportage per Al Jazeera, Middle East Eye, “International Business Times” e “Le Monde”.

Trailer:

PRENOTA

Rebuilding Paradise

di Ron Howard – Documentario USA 2020 – 95′

Martedì 01 giugno 2021

All’alba dell’8 novembre 2018, nel Nord della California, la scintilla di una linea di trasmissione, favorita dalle eccezionali condizioni di aridità legate ai cambiamenti climatici, si trasforma rapidamente in una devastante tempesta di fuoco. In un solo giorno la città di Paradise, ai piedi della Sierra Nevada, viene quasi totalmente ridotta in cenere, coinvolta in uno dei più letali incendi della storia degli Stati Uniti. Nell’affrontare i danni, le perdite e il dolore, i residenti si raccolgono in un legame più forte, malgrado il bisogno di speranza sia sfidato da continue avversità. Girato nell’arco di un anno, il documentario ci conduce nel vivo di una comunità resiliente e maggiormente consapevole, pronta a ridefinire le priorità sulla salvaguardia dell’ambiente e del tessuto sociale per la ricostruzione di un nuovo Paradiso.

Il regista: Ron Howard
Attore, sceneggiatore, produttore e regista. La sua lunga e prolifica carriera ottiene importanti riconoscimenti, tra cui il Premio Oscar con A Beautiful Mind (2001), due nomination per Frost/Nixon (2008) e diversi Golden Globe, Emmy Award e Grammy Award. Tra i più noti registi contemporanei, è anche autore di numerosi progetti televisivi di grande successo.

Trailer:

PRENOTA

Fondato e diretto da Gaetano Capizzi, il Festival CinemAmbiente è organizzato da Associazione CinemAmbiente in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino. Il Festival CinemAmbiente è parte del Green Film Network, un associazione che riunisce i principali festival dedicati all’ambiente da tutto il mondo.

*Se il coprifuoco verrà posticipato alle ore 23:00 le proiezioni inizieranno alle ore 21:00